Carlo Zauli

Lavori

  • Carlo Zauli 24
  • Carlo Zauli 26
  • Carlo Zauli 05
  • Carlo Zauli 10
  • Carlo Zauli 02
  • Carlo Zauli 15
  • Carlo Zauli 19
  • Carlo Zauli 13
  • Carlo Zauli 23
  • Carlo Zauli 25
  • Carlo Zauli 01
  • Carlo Zauli 12
  • Carlo Zauli 17
  • Carlo Zauli 18

Biografia

Carlo Zauli (Faenza 1926-2002) è una delle grandi figure della scultura italiana del novecento.
Come per altri maestri delle generazioni precedenti, da Martini a Fontana a Leoncillo, la sua formazione tecnica si svolge nell’ambito dell’arte ceramica, dai cui codici formali Zauli si distacca dagli anni Sessanta evolvendo verso una ricerca plastica complessa e di grande ricchezza espressiva. Il passaggio da climi informali ad un ragionamento sulla forma geometrica come struttura retorica lo porta a entrare nel vivo del dibattito plastico del tempo. La personale alla Montenapoleone di Milano del 1957, si intreccia con alcune realizzazioni in perfetto clima di integrazione delle arti (fregio per la reggia di Baghdad, 1958; fregio per il Poligrafico di Stato di Kuwait City, 1961; partecipazione alle Triennali milanesi del 1954, 1957, 1964, 1968) e con l’intensa frequentazione di autori come Fontana, Valentini,Pomodoro, Spagnulo.
Dalla fine degli anni Sessanta la sua scultura si dipana in serie problematiche in cui la vocazione formativa della materia, il rapporto tra sostanza e pelle del corpo plastico, la dialettica tra biomorfismo e geometria, i comportamenti struttivi della forma, si fanno protagonisti.
A fianco di grandi mostre personali (Musées Royaux d’Art d’Histoire di Bruxelles e Hetjens-Museum di Dusserdorf, 1972; personale itinerante a Osaka, Tokyo, Nagoya e Kyoto, 1974; personale itinerante a Fukuoka, Takoname e Tokyo, 1981) e opere di integrazione architettonica, si allineano le mostre personali in gallerie e spazi pubblici, che conferiscono alla sua opera un respiro internazionale, come conferma la recente retrospettiva itinerante tenutasi a Kyoto, Gifu, Tokyo e Hagi, tra il 2007-2008.
E’ scomparso nel 2002. Ora i suoi lavori sono presenti in più di quaranta musei nel mondo.

Mostre

Zauli Header News4

GEOMETRIA DEL DISORDINE

Carlo Zauli e Torbjørn Kvasbø, a cura di Flaminio Gualdoni

Dal 15 dicembre 2016 al 10 febbraio 2017